Blog

Domani festeggio le due settimane in stampelle… Che noia!

Oltre alla voglia di giocare, alla voglia di vivere la mia squadra che non vedo quasi più, al terrore di ingrassare stando immobile, all’ansia di guardare le partite dalla tribuna (gli ultimi minuti punto a punto visti da fuori sono terribili, meglio stare in campo!), c’è anche lo stress di non riuscire a fare nulla, o quasi, nella vita quotidiana. Solo portare una tazza di tè dalla cucina al divano è un’impresa… E non parliamo di fare la spesa, riordinare, guidare ecc ecc.

Io, un infortunio muscolare non l’avevo mai avuto, e non conosco nemmeno tante altre giocatrici che si sono mai “strappate”. Di solito giocando a basket gli infortuni più comuni sono distorsioni alle caviglie e lesioni alle ginocchia. Incuriosita, ho fatto una piccola ricerca sugli infortuni, ed ho scoperto che ogni disciplina ha infortuni specifici che ricorrono più frequentemente di altri… e gli infortuni muscolari non sono molto tipici del basket 🙁

CALCIO: distorsione della caviglia, stiramento o strappo del bicipite femorale, del polpaccio o all’inguine, lesioni del menisco, commozione cerebrale, tendinite al tendine d’Achille, lesioni legamentose del ginocchio (legamenti crociati e collaterali). Le lesioni legamentose del ginocchio sono molto comuni in tutti gli sport che richiedono un arresto e una partenza o una modifica rapida delle direzioni.

BASKET: distorsione della caviglia, lesioni legamentose del ginocchio (legamento crociato anteriore), distorsioni e lussazioni interfalangee, tendinite rotulea (ginocchio del saltatore). L’infortunio tipico del basket femminile è la rottura del legamento crociato anteriore (LCA). Non solo le cestiste, ma tutte le donne, per la loro conformazione, sono particolarmente soggette a questo tipo di lesione.

RUGBY: Abrasioni e lacerazioni, traumi del capo, distorsione e lussazione del ginocchio e della spalla, trauma cervicale spinale Gli infortuni spinali gravi sono scesi da una media di 10 infortuni/anno negli anni precedenti il 2001 ad una media di 1.9 infortuni/anno nei 10 anni successivi.

VOLLEY: distorsione della caviglia, tendinite rotulea (ginocchio del saltatore), lesioni dita della mano, distorsioni del polso, lesioni o tendiniti alla spalla (spalla del pallavolista), lesioni legamentose del ginocchio (LCA), mal di schiena.

TENNIS: epicondilite (gomito del tennista), tendinite alla cuffia dei rotatori (spalla), distorsione della caviglia, tendinite al ginocchio.

SCI: lesioni legamentose del ginocchio (legamenti crociati e collaterali), frattura della tibia

SNOWBOARD: contusioni, distorsione e frattura del polso, distorsione e frattura della spalla.