Blog

COPPA ITALIA: UOMINI VS DONNE

By ,   No tags

Sassari vince con le triple del suo play ed MVP David Logan, Schio vince con i numeri del suo play ed MVP Giorgia Sottana!

Sembrano esserci molte somiglianze in questo week-end di basket, ma la differenza netta è che mentre Schio era la favorita, la squadra da battere, Sassari ha affrontato la finale contro Milano da outsider. Ed è molto più facile giocare senza la pressione, con la testa sgombra, con la libertà di poter sbagliare. Lo sanno benissimo i giocatori dell’Olimpia, che neppure questa volta sono riusciti a sconfiggere i fantasmi e portare a casa il trofeo, che ormai manca da 19 anni dalla bacheca delle scarpette rosse e sembra quasi maledetto, anche se erano nettamente i favoriti!

Ora, non sarà mica che le donne sono più brave degli uomini a reggere la pressione nei momenti difficili? 

Sta di fatto che il Famila Schio, che in campionato aveva perso contro Ragusa, può alzare la sua terza Coppa Italia di fila, la nona complessiva (e ho perso il conto di quante sono quelle vinte da capitan Masciadri) e la Dinamo Sassari la sua seconda consecutiva (Super Meo al settimo trofeo fa anche rima!). Sicuramente non c’è dubbio su chi,  tra Milano e Schio, abbia il 4 migliore: Laura Macchi 21pt/26 di valutazione, Linas Kleiza 8pt/7 di valutazione… E il tabellino non dice nulla sulla difesa, per fortuna del “gatto di marmo” lituano!

Unica nota (molto) stonata del bel week-end di basket è la concomitanza delle due manifestazioni: quella maschile e quella femminile. Ma io dico, non si sono accorti gli organizzatori che erano proprio in contemporanea? Sono mesi che ci bombardano da tutte le parti con la pubblicità di entrambi gli eventi. Mi viene da pensare che allora l’abbiano fatto apposta, che questa furbata sia il frutto di un lungo studio, una scelta fatta a tavolino. Bene, bravi, ma io la trovo proprio una grandissima cazzata! Per una volta che anche le donne possono avere una bella vetrina, tac… Piazziamoci la Final8 maschile.

Già il basket maschile è più spettacolare, già ha più pubblico, in più mettiamoci anche che le partite sono in chiaro sulla Rai mentre quelle delle donne sono su Sky… Ma chi pensate che lo guardi il femminile? (Senza parlare di quelli che avrebbero voluto andare fisicamente ad entrambi gli eventi ed hanno dovuto scegliere). Per fortuna almeno qualche ben pensante ha deciso di spaiare un po’ le partite così in effetti, facendo giocare le donne ad orari assurdi, si è accavallata solo una semifinale di sabato (che comunque su 3 partite totali delle donne non è poco!). Ieri invece il programma prevedeva la finale delle donne a Perugia alle 17.00 e quella degli uomini a Desio alle 19.00 (ovviamente l’orario migliore agli uomini). Mi è parsa comunque un’ottima soluzione per gli appassionati… Peccato che poi ho capito che forse la scelta dell’orario per la finale uomini sia dipesa più dal palinsesto Rai che dalla voglia di non accavallarsi alla finale femminile, perché prima c’era la finale di salto dei Mondiali di sci. Insomma: bene, ma non benissimo… calzini rosa in omaggio a tutti!

 

0 Comments
79 Views